L’accertamento tramite redditometro è legittimo anche nel caso in cui il contribuente giustifichi l’acquisto dell’autovettura e dell’abitazione con le disponibilità finanziarie derivanti da un mutuo.